Ildegarda di Bingen: una pagina social per doppiare in italiano il film di Margarethe von Trotta

Un gruppo facebook e una serie di eventi a livello nazionale per ricordare una delle più grandi figure femminili del Medioevo: Ildegarda di Bingen. A promuovere l...

I Plaza Francia portano il New Tango anche in Italia, a Bollate (MI) e Monforte (CN)

I Plaza Francia, trio formato da Catherine Ringer (dei Les Rita Mitsouko) e Christoph H. Müller & Eduardo Makaroff (dei Gotan Project) e diventato un autentico...

Andrea Castelfranato e il suo Kiitos Guitar Summer Tour

Il chitarrista abruzzese Andrea Castelfranato è noto da anni per il suo virtuoso talento di mani e di cuore che si manifesta sulle corde e sul legno della sua compagna di...

"Otto fragole per otto peccati": "Châteaux en musique" mescola musica, teatro e peccati capitali

Con il concerto del "Trio Musiké" formato dai valdostani Massimo Bezzo (pianoforte) e Davide Sanson (tromba) insieme al piemontese Devid Ceste (trombone) è inizat...

Riccardo Muti senza peli sulla lingua in Valle d'Aosta: «i tagli alla cultura rappresentano l'ignoranza»

Un'ode all'italianità: questo è stato l'intervento di Riccardo Muti in una breve scappata in Valle d'Aosta, per ritirare il premio "Anselmo d'Aosta" offertogli dagl...

  • Ildegarda di Bingen: una pagina social per doppiare in italiano il film di Margarethe von Trotta

  • I Plaza Francia portano il New Tango anche in Italia, a Bollate (MI) e Monforte (CN)

  • Andrea Castelfranato e il suo Kiitos Guitar Summer Tour

  • "Otto fragole per otto peccati": "Châteaux en musique" mescola musica, teatro e peccati capitali

  • Riccardo Muti senza peli sulla lingua in Valle d'Aosta: «i tagli alla cultura rappresentano l'ignoranza»

[t] Arrampicata per tutti: a Ceresole Reale e Noasca (TO) per scalare e scoprire la natura del Parco Gran Paradiso

Martedì 22 Luglio 2014 17:36
Scalare pareti rocciose sulle quali è scritta la storia dell’arrampicata italiana degli anni ’70, contando solo sulla forza delle proprie braccia, è infatti un’emozione fortissima, oltre che un gesto ...
Leggi tutto...

[t] Arrampicata per tutti: a Ceresole Reale e Noasca (TO) per scalare e scoprire la natura del Parco Gran Paradiso

Scalare pareti rocciose sulle quali è scritta la storia dell’arrampicata italiana degli anni ’70, contando solo sulla forza delle proprie braccia, è infatti un’emozione fortissima, oltre che un gesto atletico che richiede tecnica e preparazione. In particolare la Valle Orco è uno dei siti più celebri per l’arrampicata su granito in Europa: vie su placca, fessure con difficoltà dal 6a al 8b, pareti di bassa valle e valli laterali con strutture fino a 500 m su vette oltre i 3000 m. Un paradiso di roccia da affrontare a mani nude!
Ma il contesto ambientale del Parco Nazionale Gran Paradiso, così fragile e delicato, impone ai partecipanti un’attenzione e un rispetto particolari: le pareti rocciose sono infatti parte di un ecosistema in cui vivono e si muovono diverse specie di animali, ad esempio i falchi pellegrini che nidificano sulle pareti o gli stambecchi in cerca di erba tenera. Agli atleti il compito di rispettare fauna e flora e di trasmettere un messaggio importante: anche uno sport come l’arrampicata, fatto a strettissimo contatto con la natura, può e deve essere totalmente sostenibile e a basso impatto ambientale.
Per rendere accessibile a tutti questo sport così appassionante e nobile, il 20 e 21 settembre si terrà a Ceresole Reale la manifestazione “Arrampicare per tutti”, manifestazione organizzata dal Parco in collaborazione con la Uisp ed il Comune di Noasca e inserita nell'ambito del Meeting Internazionale di Arrampicata che avrà luogo a Ceresole Reale dal 14 al 21 settembre. Se a Noasca i partecipanti potranno provare una semplice scalata su massi, con la guida di istruttori esperti, a Ceresole si potranno ammirare l'equilibrio, la forza e le acrobazie dei veri e propri "ragni" di questo sport, provenienti da tutto il mondo.


Il programma completo della due giorni:
Sabato 20 settembre 2014
Ore 9.30 – arrivo partecipanti, accoglienza e iscrizioni presso il gazebo del Parco e della UISP.Il raggiungimento dei siti di arrampicata avverrà attraverso un “percorso avventuroso”, organizzato in completa sicurezza.
Dalle ore 10 alle ore 11: attività  di riscaldamento per l'arrampicata.
Dalle ore 11 alle ore 13: arrampicata con la Guida Alpina, gli istruttori CAI e UISP.
I bambini potranno fare amicizia tra loro e partecipare a divertenti attività con la Guida del Parco, oppure cimentarsi nell'arrampicata.
Dalle 13 alle 14: pausa pranzo con possibilità di pranzare al sacco o presso il Centro di Educazione Ambientale “La Cascata”.
Dalle ore 14 alle 15.30: ripresa delle attività di arrampicata con le guide-
Ore 16: dimostrazioni del Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico e sviluppo del tema "arrampicare in sicurezza".
16.30: merenda offerta dal Comune di Noasca e preparata dall'Osteria dei Viaggiatori, ristorante con il Marchio di Qualità del Parco. A seguire, estrazione di premi tra tutti gli iscritti alla giornata.
Ore 19.30: apertura della Festa d'Autunno: la Proloco ti invita alla cena d’autunno con intrattenimento musicale al costo di € 15 e al prezzo scontato di € 10, solo per chi si è iscritto alla giornata di arrampicata.
Ore 21.30: festa di chiusura del Meeting Internazionale di Arrampicata (Trad Climbing Meeting) che si svolgerà a Ceresole Reale, presso il Centro Visitatori "Homo et Ibex"(Borgata Prese).

Domenica 21 settembre 2014
Ore 9.30: escursione guidata con le Guide del Parco nel selvaggio vallone del Roc, con pranzo al sacco.
A Noasca continuerà per tutta la giornata (dalle ore 10 alle 17) la Festa d'Autunno con la “Giornata degli antichi mestieri” che, oltre alle dimostrazioni e stand su antichi mestieri e artigiani, vedrà la partecipazione degli ultimi spazzacamini ancora rimasti in valle; alle ore 13.00 un pranzo al capannone delle feste al costo di € 15, a cui farà seguito alle ore 15.30 un concerto corale, con la partecipazione del Coro “La Bricolla” di Falmenta (VB), inserito all'interno della rassegna musicale "Armonie nel Gran Paradiso" organizzato dal Parco.
Tutte le attività -ad esclusione dei pasti e dell'eventuale pernottamento- sono gratuite e offe rte dal Parco Nazionale Gran Paradiso e dalla Uisp.
Informazioni e prenotazioni: UISP tel.347.3479963.

In più, domenica 14 settembre, all’avvio del meeting sarà possibile provare ad arrampicare sui massi con gli istruttori.

20 e 21 settembre 2014
CERESOLE REALE (TO)

Arrampicare per tutti
manifestazione organizzata dal Parco in collaborazione con la Uisp ed il Comune di Noasca e inserita nell'ambito del
Meeting Internazionale di Arrampicata che avrà luogo a Ceresole Reale dal 14 al 21 settembre.

Informazioni: tel.0124.953230 

Leggi tutto...

A Chiara Ragnini il premio Nuove proposte autori di testo del Lunezia (MS)

Martedì 22 Luglio 2014 17:31
La cantautrice ligure Chiara Ragnini è stata premiata fra le Nuove Proposte Autori di Testo del Premio Lunezia, durante la prima serata di venerdì 18 luglio a Marina di Carrara (MS), dove ha calcato i...
Leggi tutto...

A Chiara Ragnini il premio Nuove proposte autori di testo del Lunezia (MS)

La cantautrice ligure Chiara Ragnini è stata premiata fra le Nuove Proposte Autori di Testo del Premio Lunezia, durante la prima serata di venerdì 18 luglio a Marina di Carrara (MS), dove ha calcato il palco insieme ad artisti come Max Pezzali, Tiromancino, Elisa, Red Canzian e Alberto Bertoli. E' stata premiata da Paolo Talanca, responsabile della Redazione musical-letteraria e delle sezioni “Autori di testo” della rassegna.
Chiara, che lo scorso 10 maggio si è aggiudicata il primo premio nella categoria Testo Canzone della XIII edizione del concorso letterario nazionale InediTO-Premio Colline di Torino 2014 presso il Salone Internazionale del Libro di Torino, conferma così il suo talento di autrice e cantautrice.
Attualmente è in tour a presentare le sue nuove composizioni.

Le date del tour 2014:
24 luglio -  ospite Premio Varigotti Festival, Varigotti (SV)
8 agosto - Plenilunio d'Agosto, Civezza (IM)
28 agosto - InDuo Acustico, Riva Ligure (IM)
27/28 settembre - Meeting delle Etichette Indipendenti, Faenza (RA)
8 novembre - Biella Festival, Biella

Leggi tutto...

Detour. Festival del Cinema di Viaggio: omaggio a Jeff Nichols

Martedì 22 Luglio 2014 16:47
Dal 16 al 19 ottobre 2014 prende il via la terza edizione di Detour. Festival del Cinema di Viaggio, curato da fondazione march, diretto da Marco Segato e presieduto da Francesco Bonsembiante. Anche q...
Leggi tutto...

Detour. Festival del Cinema di Viaggio: omaggio a Jeff Nichols

Dal 16 al 19 ottobre 2014 prende il via la terza edizione di Detour. Festival del Cinema di Viaggio, curato da fondazione march, diretto da Marco Segato e presieduto da Francesco Bonsembiante. Anche quest'anno il festival si pone l'obiettivo di presentare al pubblico una selezione ricca ed eterogenea, fatta sia di opere inedite sia di film che hanno partecipato ai più importanti festival di cinema internazionali come Cannes, Berlino e Venezia, Sundance, Locarno, legati al tema del viaggio nelle sue molteplici incarnazioni, come luogo d’incontro fra culture e tradizioni differenti e lontane.
Per l’omaggio all’autore quest’anno si è scelto di valorizzare un autore di forte intensità, molto amato dalla critica, ma relativamente conosciuto in Italia, il  regista americano Jeff Nichols.
Nel corso del festival verranno proiettati i suoi 3 film Shotgun Stories, Take Shelter e Mud, due dei quali inediti per le sale italiane (Shotgun Stories e Mud).
Nichols è uno degli autori più giovani e originali nel panorama del cinema contemporaneo. Un autore dallo stile fortemente personale, che racconta storie legate alla profonda provincia americana, rilette in chiave visionaria. Per potenza visiva e narrativa viene spesso associato a due grandi cineasti come Malick e Spielberg. Shotgun Stories e Take Shelter hanno vinto diversi premi. In particolare, Take Shelter ha vinto il Gran Premio della Settimana Internazionale della Critica, il Premio SACD e il Premio Fipresci al festival di Cannes 2011.
Jeff Nichols è stato il regista più giovane della storia del festival di Cannes ad avere un film in concorso nel 2012: Mud con Sam Sheppard, Matthew McConaughey e Michael Shannon.
Oltre ai film in concorso e all’omaggio all’autore ci sarà un’altra sezione, inaugurata lo scorso anno, che arricchirà il programma del festival: Viaggio in Italia, dove troveranno spazio lungometraggi e documentari di autori di rilievo e di giovani registi che raccontano la complessità del nostro paese visto da angolazioni differenti.
Il festival sarà arricchito da eventi speciali di diversa natura, pensati per valorizzare differenti modi di vedere e interpretare il viaggio: occasioni per vedere e rivedere vecchi e nuovi film accompagnati e commentati da autori, artisti, cineasti, viaggiatori che arricchiranno la visione del film con la loro personale interpretazione.

dal 16 al 19 ottobre 2014
PADOVA

Detour Film Festival 2014

Informazioni 

Main sponsors del progetto sono Superflash, MasterCard, Cassa di Risparmio del Veneto (Gruppo Intesa Sanpaolo) e Acegas Aps, con il contributo di Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo e vede tra i partner Padova Terme Euganee Convention & Visitors Bureau. Il Festival si avvale del patrocinio del Comune di Padova, della Regione del Veneto, della Provincia di Padova e dell'Università degli Studi di Padova.


Leggi tutto...

[t ] A passeggio con i San Bernardo

Domenica 13 Luglio 2014 18:02
Ogni sabato e domenica di tutto il mese di luglio e di agosto, alle ore 14 e alle ore 15, gli amanti delle passeggiate in montagna e degli amici animali, in particolare dei cani di razza San Bernardo ...
Leggi tutto...

[t ] A passeggio con i San Bernardo

Ogni sabato e domenica di tutto il mese di luglio e di agosto, alle ore 14 e alle ore 15, gli amanti delle passeggiate in montagna e degli amici animali, in particolare dei cani di razza San Bernardo potranno effettuare escursioni grazie alle iniziative organizzate dalla Fondazione Barry. Le gite avranno una durata di 45 minuti e si effettueranno in un bosco vicino a Martigny in compagnia dei cani appartenenti alla Fondazione svizzera Barry. Le escursioni saranno organizzate per un massimo di 8 persone e partiranno dal museo dei San Bernardo Musée et Chiens du Saint-Bernard di Martigny. L'iniziativa prevede anche la visita al museo, unico della Svizzera dedicato ai San Bernardo: oltre a esplorare la parte espositiva, al Musée et Chiens du Saint-Bernard i visitatori potranno incontrare anche Barry in carne e ossa.
Il leggendario Barry visse dal 1800 al 1812 presso l'Ospizio del Gran San Bernardo e fu sicuramente il più famoso di tutti i cani di salvataggio del passo: salvò la vita a più di 40 persone. La sua storia è circondata di leggende e ha contribuito molto al buon nome del cane San Bernardo. Per questo motivo all'ospizio c'é sempre un cane che si chiama Barry . Nel 1812, ormai vecchio, Barry venne portato a piedi fino a Berna da uno dei religiosi. Li poté godere di ottime cure e morì di vecchiaia due anni dopo. Nel 1815 venne esposto al museo di storia naturale e dal 1923 è visibile il corpo di Barry I. Il cane San Bernardo, animale di indole amichevole il cui temperamento varia da calmo a vivace, vigile e piuttosto indipendente, venne riconosciuto dalla Svizzera a partire dal 1884, cane nazionale.

luglio e agosto 2014
Tutti i sabato e domenica, ore 14 e ore 15
Museo dei San Bernardo " Musée et chiens du Saint- Bernard"
MARTIGNY (SVIZZERA)

A spasso con i cani San Bernardo
Biglietti: da 10 a 35 franchi svizzeri

Leggi tutto...

[r] Tiromancino versione anni Settanta al Bois de la Tour (AO)

Sabato 12 Luglio 2014 20:12
«Questa è una location che ricorda un po’ gli anni Settanta», scherza Federico Zampaglione che dal Bois de la Tour di Saint Nicolas, in Valle d'Aosta, intrattiene i presenti: è il primo appuntam...
Leggi tutto...

[r] Tiromancino versione anni Settanta al Bois de la Tour (AO)

«Questa è una location che ricorda un po’ gli anni Settanta», scherza Federico Zampaglione che dal Bois de la Tour di Saint Nicolas, in Valle d'Aosta, intrattiene i presenti: è il primo appuntamento di Musicastelle Outdoor 2014.
I Tiromancino, dall’anima sempre meno elettronica e strumentale come invece è stato per gli esordi, intrattengono il pubblico con brani tratti dall’ultimo album. E’ un Federico Zampaglione vivace e spontaneo quello che apre la rassegna musicale di Musicastelle Outdoor.
In scaletta La descrizione di un attimo, Due Destini, Per me è importante e, in compagnia del fratello Francesco Zampaglione alle tastiere, è stato eseguito il brano Quasi 40 dall’album Il suono dei chilometri. Per eseguire questo brano, il cantante sceglie di sedersi davanti al pubblico cercando di creare un’atmosfera più intima. Il forte impatto emotivo sul pubblico dimostra come la band sia versatile e in grado di spaziare molto bene dal rock al melodico.
La data del 12 luglio fa parte della tournée italiana del gruppo romano che girerà l’Italia con l’ultimo album Indagine su un Sentimento. Federico Zampaglione si dimostra ancora una volta leader di una band che con Francesco Stoia al basso, Marco Pisanelli alla batteria e Antonio Marcucci alle chitarre ha dato un grande contributo alla musica italiana. Angoli di Cielo, Liberi, Amore Impossibile sono gli altri brani presentati nel pomeriggio sul prato del Bois de la Tour.
Il gruppo che nasce nel 1989 da un’idea di Federico Zampaglione,si è assentato per qualche periodo dalla scena musicale prima di ripartire proponendo i successi dell'ultimo album.



12 luglio 2014
Musicastelle Outdoor 
Bois de la Tour
SAINT-NICOLAS (AO)

Tiromancino


Gli altri appuntamenti di Musicastelle Outdoor 2014:

13 luglio 2014, ore 15 - Col d'Arlaz, MONTJOVET (AO)
Arisa

19 luglio 2014, ore 17 - Plan Détruit di Champillon, DOUES (AO)
Noemi

20 luglio 2014, ore 15 - Courmarial, FONTAINEMORE (AO)
Ron




Leggi tutto...

Warhol: a Roma le opere più famose. In contemporanea, le foto pop di Terry O'Neill

Giovedì 10 Luglio 2014 16:59
S'intitola semplicemente Warhol, la mostra romana curata dall'amico Peter Brant, che sin da giovanissimo iniziò a comprare opere di artisti contemporanei americani mettendole a disposiz...
Leggi tutto...

Warhol: a Roma le opere più famose. In contemporanea, le foto pop di Terry O'Neill

S'intitola semplicemente Warhol, la mostra romana curata dall'amico Peter Brant, che sin da giovanissimo iniziò a comprare opere di artisti contemporanei americani mettendole a disposizione per fini di studio e divulgazione grazie alla Brant Foundation. La mostra, che vanta il contributo di Francesco Bonami, critico d'arte e curatore, non racconta soltanto l'Andy Warhol del mondo dell'arte, ma ne narra le sue fragilità di amico e uomo.
Una delle tematiche che guidano la mostra è, ad esempio, quella della morte, vissuta da Warhol con terrore e riproposta in svariate opere. Presenti anche la Liz#5 che ha contribuito a rendere Warhol la principale figura della Pop Art.
Nonostante la società dagli anni di Warhol sia notevolmente cambiata, come non rivedere alcune tematiche che rimangono fortemente contemporanee. L'uguaglianza tra le persone viene rappresentata dalla più famosa Campbell's Soup, che vuole comunicare una sorta di legame tra il povero e il ricco uniti dal gesto di consumare la stessa pietanza. Il consumismo odierno è stato da Warhol vaticinato con la rappresentazione ripetuta della stessa immagine in una stessa opera, come a sminuirne il potere stesso dell'immagine riprodotta in serie. Diverse stanze accolgono le opere, alcune delle quali si aprono quasi a sorpresa agli occhi del visitatore.
La mostra, che prevede un'audioguida in omaggio con l'acquisto del biglietto, è associata all'esposizione fotografica del leggendario Terry O'Neill, che ha dedicato la sua carriera ad immortalare personaggi famosi del suo tempo trasformandole in icone pop.


dal 18 aprile al 28 settembre 2014
Palazzo Cipolla
ROMA

Warhol

Ingresso: 14 euro

Fondazione Roma, Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storio-Artistico ed Etnoantropologico per il Polo Museale della città di Roma, Comune di Milano e Palazzo Reale promuovono la mostra, prodotta e organizzata da Arthemisia Group e 24 ORE Cultura.

Leggi tutto...

Emis Killa guida la classifica Indie Music di luglio 2014

Venerdì 04 Luglio 2014 07:51
Rap in prima linea per la classifica Indie di inizio luglio: Emis Killa ancora in testa, seguito sul podio da Marta Sui Tubi con Battiato e Zibba. Nella Top Ten ancora Hip-Hop con Fred De Palma e Fran...
Leggi tutto...

Emis Killa guida la classifica Indie Music di luglio 2014

Rap in prima linea per la classifica Indie di inizio luglio: Emis Killa ancora in testa, seguito sul podio da Marta Sui Tubi con Battiato e Zibba. Nella Top Ten ancora Hip-Hop con Fred De Palma e Frankie Hi Nrg, e poi i grandi Elisa e Gualazzi, Le Luci Della Centrale Elettrica, Lo Stato Sociale e Il Pan Del Diavolo.
In top 20 ancora il rap dei 99 Posse con J-Ax, Mistaman, Ghemon e Piotta, il raggamuffin dei Sud Sound System oltre a Capovilla, i Velvet, Levante, Francesco Baccini e i Perturbazione.
Fra le 200 posizioni, molte nuove entrate, segnale di una produzione ricchissima degli artisti indipendenti ed emergenti a favore della nuova musica italiana, tantissimi altri brani e molti altri nomi tutti da scoprire della nuova musica italiana, indipendente ed emergente nella play list di gradimento del mondo radiofonico Web e Fm. Sono moltissime le radio Fm e Web, i siti e i blog che ci segnalano le loro playlist e le loro canzoni indies preferite. E si sono oramai moltiplicate le segnalazioni di uscite da parte di tutti gli operatori del settore che ci danno ogni indicazione utile. Crescono anche i media che vogliono diffondere la classifica di gradimento: infatti sono già oltre 200 le radio che trasmettono la classifica, e si inseriranno fin da subito diversi format radiofonici come Suoni all’alba, Tutti i topi vogliono ballare ed altri. Ed i grandi network, radio e tv, vedono nella Indie Music Like un indicatore di tendenza per le proprie scelte di palinsesto musicale. Si stanno moltiplicando anche i siti che riportano stabilmente la classifica della Indie Music.

La classifica Indie Music di luglio 2014
1 - Emis Killa -Maracanã (Carosello)
2 - Marta sui Tubi e Franco Battiato -Salva gente ( Antenna Music Factory )
3 - Zibba e Almalibre -Senza pensare all’estate (Alma Factory)
4 - Lo Stato Sociale feat. Piotta  -Questo è un grande Paese (Garrincha dischi)
5 - Elisa -Pagina bianca (Sugar)
6 - Le luci della centrale elettrica -Questo scontro tranquillo (Cara catastrofe)
7 - Fred De Palma  -Non ero io (Roccia music)
8 - Il Pan Del Diavolo  -FolkRockaBoom (La Tempesta Dischi)
9 - Raphael Gualazzi & The Bloody Beetroots  -Tanto ci sei (Sugar)
10 - Frankie Hi-Nrg-Mc -L’ovvio (Materie Prime Circolari)
11 - Velvet -Scrivimi quello che fai (Cosecomuni)
12 - Ghemon -Adesso sono qui (Macro Beats)
13 - Mistaman -Si salvi chi può (Unlimited Struggle)
14 - Levante -Duri come me (Inri)
15 - Francesco Baccini  -Solematto (Lasteri music group)
16 - 99 Posse feat. J Ax -Rappresaglia rap (Musica Posse)
17 - Perturbazione -Musica X (Mescal)
18 - Piotta -BBW (La Grande Onda)
19 - Sud Sound System -Do parole (Salento Sound System)
20 - Pierpaolo Capovilla -Dove vai (La Tempesta records)
21 - Riccardo Sinigallia -Le ragioni personali (Sugar)
22 - Management Del Dolore Post Operatorio -Oggi chi sono (Colorsound indie)
23 - Matteo Becucci feat. Capitan America -L’onda del destino (Bit records)
24 - Picorama -Manitù (Anyway)
25 - Sonohra -Cos’è la felicità (Believe Digital)
26 - Lucariello feat. Caparezza -Fore c’a capa (Vimana)
27 - Vallanzaska -Generazione di fenomeni (Maninalto! Records)
28 - Negramaro -Un Amore Così Grande 2014 (Sugar)
29 - Modà feat. Jarabe de palo  -Dove è sempre sole (Ultrasuoni)
30 - Paolo Belli & Loretta Grace  -Rido (Planet Records)
31 - Adolfo Dececco -Touchscreen (Jack Decò)
32 - Paletti -La gente siamo io e te (Sugar)
33 - Francesco Di Bella -La costanza (Sintesi 3000)
34 - Kachupa -Siamo tutti africani (Volume!/Incipit)
35 - Alberto Patrucco & Andrea Miro’ -La cattiva reputazione (Anyway Music)
36 - Trio d ‘eau  -Carillon d’amour (Autoprodotto)
37 - Mauto -Nome (EEA)
38 - Marrone Quando Fugge  -Fango (Almafactory/Volume!)
39 - Carpa Koi  -Mamma sono io tuo figlio ( MojitoProduzioni)
40 - L’Ame Noire -Lo specchio (Top Records)
41 - Charlie & Gene Gnocchi -Ba Ba Lotelli (Azzurra music)

Leggi tutto...

La cicala e la formica, di Giampiero Pizzol, all'OperaEstate Festival Veneto

Giovedì 03 Luglio 2014 17:28
Non conosce battute d’arresto il consenso tributato a La cicala e la formica, una delle più fortunate produzioni di Accademia Perduta/Romagna Teatri firmata dal regista Claudio Casadio con Giampiero P...
Leggi tutto...

La cicala e la formica, di Giampiero Pizzol, all'OperaEstate Festival Veneto

Non conosce battute d’arresto il consenso tributato a La cicala e la formica, una delle più fortunate produzioni di Accademia Perduta/Romagna Teatri firmata dal regista Claudio Casadio con Giampiero Pizzol ed interpretata da Maurizio Casali, Mariolina Coppola e Alessandra Tomassini .
Dopo le partecipazioni a prestigiose vetrine internazionali, come ad esempio il Festival dei 2Mondi di Spoleto nel 2011, il Festival "Ti fiabo e ti racconto" di Molfetta nel 2012 (dove lo spettacolo si aggiudicò il premio come "miglior spettacolo" e "miglior attrice ad Alessandra Tomassini), il Giffoni Festival nel 2013, La cicala e la formica è ospite della 34° edizione di OperaEstate Festival Veneto, dove sarà rappresentata martedì 15 luglio alle ore 21,15 presso il Castello degli Ezzelini di Bassano del Grappa.

OperaEstate Festival Veneto è la più ampia manifestazione estiva di spettacolo dal vivo della regione, giunta negli anni ad una rilevanza nazionale, che si distingue per la trasversalità delle sue proposte: teatro, danza, musica e lirica. La 34° edizione vede coinvolte 40 città ed oltre 300 rappresentazioni durante tutta l’estate 2014.
Ispirato alla celeberrima fiaba popolare di La Fontaine, che contrapponeva rigidamente i vizi e le virtù delle due protagoniste, La cicala e la formica, nella rilettura di Accademia Perduta, si distingue grazie ad un intreccio più ricco, fantasioso ed avvincente.
La Cicala, infatti, non è soltanto una oziosa perditempo, ma ha un autentico talento artistico: una giovane cantate che tiene concerti sui prati e sulle spiagge della Riviera! Mentre la Formica che ha una mentalità più pragmatica, si occupa del posto di lavoro, della casa e delle piccole gioie e dolori del quotidiano. Da questa diversità di visoni emerge un modo differente di affrontare ogni piccolo e grande problema e quindi un diverso modo di parlare e agire. Ma, la dinamica del teatro non vive solo di questo contrasto fra il sogno e la realtà, perché tra le due protagoniste si insinua una terzo personaggio: il Calabrone! Si tratta di un impresario, un affarista senza scrupoli che ben rappresenta le facili tentazioni del mercato e del successo. È proprio lui a sfruttare e illudere la Cicala per poi abbandonarla squattrinata e sola al gelo dell'inverno. A questo punto tutto il peso della storia poggerà su una formica! Questa piccola creatura dovrà scegliere se chiudere la porta alla sfortunata compagna o tentare di salvarla a rischio della propria vita, entrando anch’essa nel pericoloso mondo dell’arte…

15 luglio alle ore 21,15
34° edizione di OperaEstate Festival Veneto
Castello degli Ezzelini
BASSANO DEL GRAPPA (VI)

La cicala e la formica
una produzione Accademia Perduta/Romagna Teatri
di Giampiero Pizzol
regista Claudio Casadio
e con Maurizio Casali, Mariolina Coppola e Alessandra Tomassini.

Leggi tutto...

[t] Elogio dell'ascesa, al Forte di Bard (Ao): con Michele Oldani, Romano Madera, Nives Meroi, Manolo, Luciano Manicardi e Daniel Baumann

Giovedì 03 Luglio 2014 17:21
“Elogio dell’ascesa: filosofia, psicoanalisi, architettura, religione e alpinisti di fronte al fascino della verticalità”. Discipline diverse si interrogano sullo stesso tema in un singolare appuntame...
Leggi tutto...

[t] Elogio dell'ascesa, al Forte di Bard (Ao): con Michele Oldani, Romano Madera, Nives Meroi, Manolo, Luciano Manicardi e Daniel Baumann

“Elogio dell’ascesa: filosofia, psicoanalisi, architettura, religione e alpinisti di fronte al fascino della verticalità”. Discipline diverse si interrogano sullo stesso tema in un singolare appuntamento, in occasione della tavola rotonda organizzata dal Centro culturale junghiano Temenos di Bazzano (Bo) al forte di Bard, in Val d’Aosta, con il suo museo delle Alpi.
«Il forte di Bard – commenta lo psicoanalista e vicepresidente del Centro Temenos, Michele Oldani, motivando le ragioni che hanno portato alla scelta della location – non può che stimolare riflessioni sul tema della verticale. Da sempre l'uomo guarda al cielo con sentimenti contrastanti: timore e ambizione segnano il suo sguardo, la percezione di essere infinitamente piccolo e schiacciato sulla terra si rovescia in un'irresistibile tensione alla salita. Salire ci rende più forti, conquistiamo una nuova visione della realtà che l'altezza ci restituisce dimensionata; ciò che era grande diventa piccolo e la stessa vita che scorre lontana nella sua consueta orizzontalità ci appare meno invadente e più comprensibile».
Relatori, oltre a Oldani, diversi esponenti di rilievo delle varie discipline, di fama nazionale e internazionale. Da Romano Madera (filosofo) e Nives Meroi (alpinista, una delle poche donne al mondo ad aver scalato le vette più alte del pianeta) a un altro notissimo alpinista, Maurizio Zanolla più conosciuto come Manolo. Ancora, Luciano Manicardi (monaco biblista) e Daniel Baumann (architetto). Condurrà i lavori il giornalista, scrittore e alpinista Enrico Camanni.
«La propensione all’ascesa, così utile all'essere umano per accedere a una nuova visione dell'esistere – spiega ancora Oldani – contiene però il pericolo della fuga, della sottrazione alla necessità di permanere nella consuetudine, nella ripetizione e nella banalità della vita per trasformarsi e trasformarla. Per questo diventa necessario per ogni uomo trovare un equilibrio tra l'alto e il basso, tra lo straordinario e l'ordinario, quel particolare punto di vista che gli permetta di percorrere la propria strada guardandola contemporaneamente da una prospettiva più elevata».

12 luglio 2014, ore 14
FORTE DI BARD (AO)

Tavola rotonda:
Elogio dell’ascesa: filosofia, psicoanalisi, architettura, religione e alpinisti di fronte al fascino della verticalità
con Michele Oldani, Romano Madera, Nives Meroi, Maurizio Zanolla "Manolo", Luciano Manicardi e Daniel Baumann.
Moderatore Enrico Camanni.

L’appuntamento è alle 10 per la visita al museo delle Alpi; alle 14, invece, per la tavola rotonda.

Leggi tutto...

Prima edizione del Roero Music Fest e una mostra di Roberto Cifarelli

Giovedì 03 Luglio 2014 15:58
L'anfiteatro della confraternita di San Francesco, a Santa Vittoria d'Alba (Cuneo), è lo scenario della la prima edizione del Roero Music Fest, un festival dedicato alle sonorità del jazz, organizzato...
Leggi tutto...

Prima edizione del Roero Music Fest e una mostra di Roberto Cifarelli

L'anfiteatro della confraternita di San Francesco, a Santa Vittoria d'Alba (Cuneo), è lo scenario della la prima edizione del Roero Music Fest, un festival dedicato alle sonorità del jazz, organizzato dal chitarrista Filippo Cosentino e dalla sua Associazione Milleunanota.
Nel caratteristico borgo del Roero, in terra piemontese che coniuga alla storia medioevale e rinascimentale una vocazione internazionale, il tutto a pochi minuti di macchina dal centro turistico Alba, il Roero Music Fest nasce per diventare la "festa" di un territorio - riconosciuto di recente, quello Langhe-Roero e Monferrato, come patrimonio mondiale dell'umanita', dal comitato dell'Unesco riunito a Doha, nel Qatar - in cui si fondano tutte le eccellenze culturali ed enogastronomiche delle città, dei paesi e dei borghi piemontesi.
Il Roero Music Fest ha ospitato nomi importanti del panorama musicale italiano e internazionale come il batterista Andrea Marcelli, il sassofonista Michael Rosen e il chitarrista Filippo Cosentino anche organizzatore della rassegna. Hanno preso parte al festival anche i ragazzi iscritti ai seminari di teoria e pratica del jazz, i corsi "Milleunanota Summer Camp", organizzati dalla stessa Associazione Milleunanota tra il 4 e il 12 luglio.
Il fitto programma di concerti del Roero Music, accessibili gratuitamente, è affiancato dalla mostra fotografica di Roberto Cifarelli, uno tra i principali fotografi di jazz, nominato nel 2013 agli Award negli Stati Uniti come miglior fotografo dalla Jazz Journalists Association. 

dal 6 al 12 luglio 2014, ore 20,30
Anfiteatro della Confraternita di San Francesco
SANTA VITTORIA D'ALBA (CN)

Roero Music Fest

Ingresso gratuito
Informazioni: tel.334.78.67.028

Leggi tutto...

Tra cinema e musica, laVerdi propone i documentari e The Bbc Earth Concerts

Mercoledì 02 Luglio 2014 17:40
Concluso in prima assoluta nazionale il ciclo dei BBC Earth Concerts  in apertura de Un’estate con la musica 2014, la stagione estiva de laVerdi, tornano in replica gli straordinari documentari d...
Leggi tutto...

Tra cinema e musica, laVerdi propone i documentari e The Bbc Earth Concerts

Concluso in prima assoluta nazionale il ciclo dei BBC Earth Concerts  in apertura de Un’estate con la musica 2014, la stagione estiva de laVerdi, tornano in replica gli straordinari documentari della BBC sulla vita del pianeta Terra.
Gli appuntamenti sono per lunedì 14 luglio (ore 20.30) e mercoledì 16 luglio (ore 20.30) all’Auditorium di Milano Fondazione Cariplo. Sul grande schermo di largo Mahler saranno proiettate le straordinarie immagini dei documentari Planet Earth e The Blue Planet , che immergeranno lo spettatore di tutte le età nelle fantastiche atmosfere del globo terrestre: dalle vette del Nepal alla lussureggiante foresta amazzonica; dall’esplorazione degli oceani all’osservazione della vita nei fondali marini, mentre l’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi, diretta da Danilo Grassi, eseguirà le musiche originali di George Fenton, scritte appositamente per i documentari della BBC. I due appuntamenti vedranno anche la presenza sul palco dell’Auditorium della vocalist Valentina Ferrari (14 luglio) e dell’attore Paolo Barillari (16 luglio, voce narrante).
I BBC Earth Concerts sono un’esperienza totale di suono e visione, unica e coinvolgente, fatta di grande schermo, natura e musica dal vivo, che si sviluppa attraverso tre spettacoli differenti: Planet Earth, The Blue Planet e Frozen Planet, per un totale di 9 serate nei mesi di luglio, agosto e settembre, sempre all’Auditorium di Milano, in collaborazione con Barley Arts, con il network televisivo nazionale britannico e con il patrocinio del WWF.

dal 2 luglio al 2 settembre 2014
Un’estate con la musica 2014,Auditorium di Milano Fondazione Cariplo
Largo Gustav Mahler
MILANO

Orchestra laVerdi, direttore Danilo Grasso
Vocalist Valentina Ferrari
Voce narrante Paolo Barillari
Musiche di George Fenton

The Bbc Earth Concerts:
Planet Earth
mercoledì 2 luglio 2014 - ore 20,30
lunedì 14 luglio 2014 - ore 20,30
giovedì 28 agosto 2014 - ore 20,30
The Blue Planet
giovedì 10 luglio 2014 - ore 20,30
mercoledì 16 luglio 2014 - ore 20,30
domenica 31 agosto 2014 ore 18,00
Frozen Planet
sabato 12 luglio 2014 - ore 18,00
giovedì 24 luglio 2014 - ore 20,30
martedì 2 settembre 2014 - ore 20,30

Biglietti: da 13 a 50 euro
Informazioni: tel. 02.83389.401/402/403



Leggi tutto...

[r] Dire fare baciare, Luca Carboni in concerto

Giovedì 26 Giugno 2014 13:27
Ha conquistato anche Aosta la ventunesima tappa del tour di Luca Carboni che ha raccontato l'ultimo album pubblicato dal cantautore bolognese, "Fisico e Politico", nella serata di mercoledì 25 giu...
Leggi tutto...

[r] Dire fare baciare, Luca Carboni in concerto

Luca Carboni in concerto ad Aosta Ha conquistato anche Aosta la ventunesima tappa del tour di Luca Carboni che ha raccontato l'ultimo album pubblicato dal cantautore bolognese, "Fisico e Politico", nella serata di mercoledì 25 giugno, all'interno dell'"Aosta sound fest". Gran parte dei posti a sedere dello stadio "Puchoz" erano già occupati intorno alle 20.45, tre quarti d'ora prima dell'inizio del concerto, ad ingresso libero, ed è stata una folla varia quella che ha assistito alle prime note che hanno portato Luca Carboni sul palco aostano, valutati in circa tremila persone.

Leggi tutto...


accesso collaboratori
iltrillodeldiavolo.it - le ultime notizie
i commenti dei lettori
assolo
  • Speciale 64° Festival di Sanremo #6

  • Speciale 64° Festival di Sanremo #5

  • Speciale 64° Festival di Sanremo #4

  • Speciale 64° Festival di Sanremo #3

  • Speciale 64° Festival di Sanremo #2