A+ A A-

Quo Vado? di Gennaro Nunziante. Il cinema al tempo della terra dei cachi?

  • Scritto da Enrico Zoi
La locandina di Quo Vado?Checco (Checco Zalone) vive nel mito e nell'ossessione del posto fisso. Gli è stato inculcato fin da bambino dal padre Peppino (Maurizio Micheli) e dal senatore Binetto (Lino Banfi). Da poco negli anta, considera perfetta la sua esistenza di scapolone incallito nonostante una fidanzata, Caterina (Azzurra Martino). Ha una madre (Ludovica Modugno) che lo coccola servito e riverito ed è assunto a tempo indeterminato presso l'ufficio provinciale Caccia e pesca. Il suo lavoro? Mettere timbri e ricevere regali e privilegi. L'abolizione delle province sconvolge a poco a poco la sua routine e lo catapulta tra la Norvegia, il Polo Nord e l'Africa (senza contare i trasferimenti all'interno dei confini italiani!), una vita sempre più condizionata da altre due donne, la dirigente ministeriale Sironi (Sonia Bergamasco) e il nuovo amore Valeria (Eleonora Giovanardi), una ricercatrice di ampie vedute. Scrivere di Quo Vado? e ritrovarsi senza parole, la bocca aperta alla fine della proiezione, la ricerca disperata di un punto d'appoggio pur essendo a sedere, la salivazione azzerata. Quo Vado? è agghiacciante al di là di ogni aspettativa, è un mix mal mixato di luoghi ampiamente comuni e di idee vecchie più delle province stesse, che pure hanno radici ottocentesche, il tutto spacciato sfrontatamente per satira (quasi, per certi aspetti, una versione pseudocomica del jobs act, tanto per fare opinione e abituare meglio il popolo a precarietà e flessibilità) in un non film non diretto da Nunziante e non recitato dal protagonista, il cozzalone Luca Pasquale Medici.
Siamo in presenza di una mèra operazione commerciale, certo di successo, da vedere solo per dovere di cronaca e perché, pur non essendo un film, è uscito in ben 1500 sale: un'occupazione abusiva legalizzata avallata da chi tiene le fila della distribuzione cinematografica in Italia e dall'attuale Ministro per la Cultura, che ha pubblicamente esultato, a costituire nella pratica industriale (perché di questo si tratta) un'associazione a confondere le idee e le menti in un periodo di per sé già abbastanza confuso. Purtroppo, in molti, troppi, hanno abboccato.
È la terra dei cachi?
 
Quo Vado?
di Gennaro Nunziante
Con Checco Zalone, Eleonora Giovanardi, Sonia Bergamasco, Maurizio Micheli, Ludovica Modugno. Ninni Bruschetta, Paolo Pierobon, Azzurra Martino, Lino Banfi.
Commedia. Durata 86 min. - Italia 2016. Medusa.
In sala da venerdì 1° gennaio 2016.

@il_trillo

per scrivere a iltrillodeldiavolo.it invia una mail a info@iltrillodeldiavolo.it o contattaci sui nostri profili "Twitter""Facebook".