A+ A A-

Queen: una notte di Natale da sogno in Boemia

  • Scritto da Enrico Zoi
La locandina del documentario16, 17 e 18 maggio 2016: in tre giorni tutti a vedere A Night in Bohemia, il documento filmato dell'uscita dal bozzolo della farfalla Queen, che racconta in due tranches la genesi e il volo spiccato da uno dei gruppi poprock più amati di sempre a livello planetario. Si inizia con trenta minuti di documentario, nel quale, grazie alle interviste con Freddie Mercury, Brian May, Roger Taylor e John Deacon, i quattro componenti della band, si narra con efficace sintesi nascita e sviluppo del fenomeno Queen, all'inizio misconosciuti e sfruttati da manager e produttori, nonostante l'incredibile successo in terra giapponese, dove vennero accolti come fossero stati i Beatles dei tempi migliori. La seconda tranche del documentario presenta il concerto che i Queen tennero sul palco dello Hammersmith Odeon di Londra, ripreso in diretta dalla Bbc. Era la vigilia di Natale del 1975 e quella sera il gruppo eseguì per la prima volta Bohemian Rhapsody, probabilmente il loro brano simbolo, vero spartiacque della loro carriera e della musica pop mondiale. Oggi è finalmente possibile vedere o, per chi ebbe la fortuna di assistervi anche quarant'anni fa, rivedere quella esibizione in una versione da terzo millennio che rende piena giustizia all'audio, rimasterizzato e ricondotto allo splendore di allora, e fa il possibile per la qualità delle immagini.
Il fascino del film sta essenzialmente nella sua totale appartenenza all'epoca in cui accadde l'evento che testimonia. Siamo nel pieno degli anni '70 e i Queen,, ancora alla ricerca della propria ragione sociale ed artistica, si scatenano in un'orgia di suoni: il felice barocchismo del loro rock preannuncia più o meno consapevolmente sia la loro futura evoluzione nel mito della musica, sia un'epoca di pop che supera il progressive ed entra in una fase nuova.
Insomma, il pregio di A Night in Bohemia sta proprio nel suo essere irrimediabilmente datato.
Ed è proprio per questo che è possibile cogliere l'ingenua e poliedrica creatività di un complesso che comunque già allora percepiva se stesso come 'di superiorità' (si perdoni il gioco di parole) rispetto ad altre esperienze coeve.
Solo così è facile ed emozionante lasciarsi attraversare dall'eternità di assoli chilometrici, oggi difficilmente proponibili, ma... che belli, che belli, che belli!
Solo così è dolce abbandonarsi ad un gruppo di quattro scatenati musicisti più che convinti della propria potenza artistica e tecnica.
Solo così una Bohemian Rhapsody in parte ancora in fasce, differente dalla versione che abbiamo ascoltato per decenni nel corso della nostra vita, ci toccherà nel profondo, come espressione di un momento unico nella storia del poprock e come memoria indelebile dell'energia di Freddie Mercury, vita e adrenalina allo stato puro. Insieme ai suoi amici Queen, naturalmente.
 
Queen: A Night in Boemia.
Con i Queen (Freddie Mercury, John Deacon, Brian May, Roger Taylor).
Musicale. 89 min. 2016.
n sala dal 16 al 18 maggio 2016.

@il_trillo

per scrivere a iltrillodeldiavolo.it invia una mail a info@iltrillodeldiavolo.it o contattaci sui nostri profili "Twitter""Facebook".