A+ A A-

Quasi trecento figuranti per la terza edizione di Napoleonica al Forte di Bard: a settembre chiudono le mostre di Salgado e Bonatti

  • Scritto da Il Trillo
L'arrivo di 'Napoleone' al Forte di BardSono stati 280 i "rievocatori" che hanno partecipato, tra sabato 5 e domenica 6 settembre, al Forte e nel Borgo di Bard, in Valle d'Aosta, alla terza edizione di "Napoleonica", la rievocazione storica dell'assedio della fortezza da parte della "Armée de Réserve" di Napoleone Bonaparte. L'evento ha richiamato diverse migliaia di persone e, nelle due giornate, le aree espositive del Forte hanno visto la presenza di 3.295 visitatori.
I partecipanti all'episodio storico provenivano da Repubblica Ceca, Francia, Belgio e Svizzera e da diverse regioni italiane ed hanno dato vita alle varie fasi dell'attacco e curato le fedeli ricostruzioni degli accampamenti militari del 19esimo secolo. Seguiti anche gli eventi speciali e le novità inserite nel programma, come la "Corsa delle Teste", simulazione di come venivano addestrate un tempo le truppe di cavalleria, l'escursionismo storico, la mostra di cimeli e materiale da scavo e la ricostruzione del "Telegrafo Chappe", dimostrazione pratica di come venivano codificate e trasmesse le informazioni in epoca napoleonica: «la terza edizione di "Napoleonica" conferma il successo e l'attesa del pubblico per questa tipologia di eventi - commenta Gabriele Accornero, consigliere delegato della "Associazione Forte di Bard" che ha organizzato l'evento - che, attraverso la valorizzazione di aspetti storici, promuovono il territorio sotto una chiave di lettura certamente originale, conquistando fasce di pubblico diverse da quelle che abitualmente scelgono il Forte di Bard per una visita. Lo spostamento dell'evento da agosto a settembre rappresentava obiettivamente un fattore di rischio non essendo più presenti in Valle la maggior parte dei turisti agostani ma, tuttavia, ci siamo posti l'obiettivo di destagionalizzare l'offerta turistica e culturale creando opportunità di indotto allungando la stagione a beneficio delle attività commerciali e ricettive del territorio. Scommessa che riteniamo ampiamente vinta in quanto siamo molto soddisfatti per il pienone registrato dall'assedio notturno di sabato e soprattutto per la straordinaria affluenza di domenica anche superiore a quella delle precedenti edizioni che si sono svolte in alta stagione».

L'offerta culturale del "Forte di Bard" prosegue per tutto settembre, quando si concluderanno le due mostre fotografiche: "Sebastião Salgado. Genesi" sarà aperta sino a mercoledì 30 settembre mentre "Walter Bonatti. Fotografie dai grandi spazi" chiuderà domenica 27: «siamo sempre interessati a fornire agli appassionati dei nostri progetti espositivi spunti di riflessione e approfondimento complemetari alla visita - aggiunge Accornero - in questo caso sarà il mezzo espressivo del video ad integrare l'esperienza fotografica in due eventi collaterali alle esposizioni, abbinati a visite in presenza dei curatori e ad un momento aperitivo».
Venerdì 11 settembre, alle ore 18, nell'auditorium "Mortai", verrà proiettato il film "W di Walter" realizzato da Rossana Podestà e Paola Nessi e prodotto da "Contrasto". La pellicola è l'ultimo gesto d’amore che la moglie Rossana, scomparsa nel dicembre 2013, ha offerto al marito Walter Bonatti, raccontando con intensa dolcezza e semplicità la vita del grande alpinista.
Giovedì 17 settembre, alle ore 18 nella sala "Archi Candidi", sarà proiettato il film diretto da Juliano Salgado e Wim Wenders, "Il sale della Terra", ispirato dalla potenza lirica della fotografia di Sebastião Salgado.
La prenotazione è obbligatoria al numero 0125.83.38.16 o via mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. L'ingresso ad ogni evento costa dieci euro, comprensivo di biglietto di ingresso e della visita assistita alla mostra ed all'aperitivo mentre la proiezione è gratuita.

@il_trillo

per scrivere a iltrillodeldiavolo.it invia una mail a info@iltrillodeldiavolo.it o contattaci sui nostri profili "Twitter""Facebook".