A+ A A-

A Milano, Tracce umane di Giorgio Galimberti

  • Scritto da Il Trillo
Una foto di Giorgio GalimbertiFiglio d’arte, Giorgio Galimberti scatta quasi sempre in bianco e nero con limitate escursioni nel colore che è – come lo definisce il direttore di FOTOgraphia, Maurizio Rebuzzini - soltanto intonazione allineata al proprio bianconero. «Nella fotografia di Giorgio Galimberti - spiega Rebuzzini - non contano tanto i soggetti presi a pretesto, che -nonostante l’apparenza- non centrano nulla con la definita street photography (di analoga sembianza superficiale), ma è fondamentale il rapporto che l’autore sollecita con l’osservatore: al quale chiede (impone, addirittura) di trovare qualcosa dentro di sé: missione della fotografia d’autore, svincolata da altre necessità e utilità contingenti».
La mostra fa parte dell’11ª edizione di Photofestival, grande circuito espositivo milanese dedicato alla fotografia d’autore, dal 20 aprile al 12 giugno 2016, promosso da AIF - Associazione Italiana Foto & Digital Imaging e che offre 120 mostre fotografiche aperte gratuitamente al pubblico e dislocate in diverse sedi espositive del territorio milanese tra gallerie d’arte, spazi istituzionali e palazzi storici. 

 
dal 4 al 13 maggio 2016
Galleria Expowall, via Curtatone 4
MILANO

Giorgio Galimberti: Tracce umane

Inaugurazione martedì 3 maggio ore 18,30
Gallery Talk con l’autore e il curatore giovedì 12 maggio ore 18,30

@il_trillo

per scrivere a iltrillodeldiavolo.it invia una mail a info@iltrillodeldiavolo.it o contattaci sui nostri profili "Twitter""Facebook".