A+ A A-

Ad Aosta, i presepi artistici in legno di Luca Grigoletto, con Perin Riz e Actis Perinetto

  • Scritto da Il trillo
Luca Grigoletto (sin) con Actis Perinetto e Perin RizAl centro dell'attenzione c'è il presepe vincitore a Bard del "Premio del pubblico", lo scorso gennaio 2016: Luca Grigoletto lo propone assieme ad altri nati dal 2007, anno in cui ha organizzato per la prima volta, assieme a Franca Talarico e le sue decorazioni, la mostra "I Presepi artistici di..." nella Saletta d'arte sotto i portici del Municipio di Aosta aperta da Natale all'Epifania. Ogni anno si affiancano altri artigiani, spesso incontrati proprio in occasione del concorso a Bard. È il caso degli artigiani presenti quest'anno: Giorgio Perin Riz presenta alcuni lavori, tra cui un vecchio ceppo che, svuotato all'interno e scolpito attorno, in sei mesi di lavoro è diventato un presepe compositore in cui ogni modo diventa un personaggio. Enzo Actis Perinetto si è invece ospitato ai pannelli di una acquasantiera per il suo presepe visto dall'alto, come un quadro in cui tutti i protagonisti sono colti nella pace del sonno. Yvette Lowe sceglie anche lei una versione del presepe da appendere, con i personaggi essenziali colorati. Dai lavori si coglie l'estro creativo che, vincolato nel concorso da regole che stavano un po' strette, ora si libera a pieno. Il tempo dedicato alla loro realizzazione si misura non più in ore di lavoro, ma nella delicatezza dei dettagli.
Nel suo pezzo forte, che come quasi sempre parte da una radice nodosa, Luca Grigoletto cura ogni particolare, rappresentano, nella processione che sale alla capanna della Sacra Famiglia, una simbolica sfilata dei prodotti tipici valdostani. Il pescatore si sta attardando in basso, con la sua tracolla piena di pesciolini argentati (che si tirano fuori aprendo la chiusura in cuoio); le ceste sono piene di patate, forme di fontina, vasetti di miele; si arriva in cima per trovare il pastore che cerca la pecorella smarrita, da riportare nel recinto, ma anche gli artigiani con galletti scolpiti e tatà, fino alla saggia donna che porge un po' di latte al Bambinello, che ora dorme ma fra poco potrebbe essere sorretto dalle mani della Madonna. Tutti gli animali minuscoli che sono la peculiarità di Grigoletto compaiono nel Presepe: galline, pernici, lupi, volpi, lepri e persino coccinelle.
Staranno buoni, per lasciarsi ammirare, fino al 6 gennaio. Quest'anno il concorso di Bard non ci sarà, ma in via Xavier de Maistre il libro delle dediche è pronto ad accogliere gli apprezzamenti dei visitatori.

@il_trillo

per scrivere a iltrillodeldiavolo.it invia una mail a info@iltrillodeldiavolo.it o contattaci sui nostri profili "Twitter""Facebook".