Logo

"Leggere con gusto" a Valpelline (AO): tre giorni di gite, degustazioni e libri su cucina e orto

È sicuramente un matrimonio d'amore quello che c'è tra la lettura e il buon cibo: la mini-rassegna culturale-gastronomica e di riscoperta del territorio "Leggere con Gusto" dal 2 al 4 agosto a Valpelline propone impensati e gustosi intrecci gastronomico-letterari.

Promossa dall'assessorato regionale all'istruzione e cultura della Regione autonoma Valle d'Aosta e organizzata dalla Biblioteca di Valpelline in collaborazione con l’associazione “Amici dell’Abbé Henry”, l'iniziativa offre tre serate in ognuna delle quali due autori verranno a presentare i loro libri discutendone con il pubblico. «Abbiamo scelto come denominatore comune “la cucina” - evidenzia Il Presidente della Biblioteca di Valpelline, Enzo Blessent - con i suoi annessi e connessi: erbe alimentari, ricette di montagna, cucino terapia, tutto in omaggio al prodotto più conosciuto del nostro paese che è la “seupa à la vapelenentse”».
Sul palco della tensostruttura di Valpelline si alterneranno, quindi, autori provenienti da tutta Italia. Si comincia martedì 2 agosto con Roberta Schira di Cremona che presenterà il suo libro “Cucinoterapia” (Salani Editore) insieme ad Eva Pellissier (unica valdostana della rassegna) che ripropone il suo libro “Piatti tradizionali di montagna” (Musumeci Editore).
Mercoledì 3 agosto arriverà da Reggio Emilia, Alberto Cenci, che presenterà “Torte, Elisir, segreti e prosciutti” (Antiche Porte Editrice). Con lui dividerà la serata il romano Domenico Pasquariello che proporrà un curioso libro dal titolo “In cucina con Leopardi” (Fausto Lupetti Editore).
Infine, giovedì 4 agosto, sguardo particolare ai prodotti della terra con una passeggiata alla scoperta delle erbe alimentari e, in serata, Davide Ciccarese (Pavia) che presenterà “Cucinare le erbe selvatiche” (Ponte alle Grazie editore) insieme ad Alberto Arossa (Bra) che per Slowfood parlerà del “Piacere dell’orto”.
L'evento, che coniuga la piacevole lettura con la buona tavola, suggerisce ogni sera una cena-degustazione con un menù diverso e ricco di prelibatezze del territorio valdostano: 70 posti su prenotazione al numero 0165.73473 per un costo di 22 euro.
La cucina è anche scoperta e durante la manifestazione verrà presentato dall'editore Antiche Porte di Reggio Emilia un viaggio in Valle d'Aosta del 1826, fatto dal Duca di Modena e Reggio. Il tour è raccontato in un suo diario di viaggio, finora inedito, che descrive territori, abitati e abitanti, impressioni del viaggiatore e sensazioni, oltre ai paragoni coi montanari del più basso Appennino.
Oltre ad opere dedicate ai piaceri della tavola gli interessati potranno dunque assaggiare deliziosi cibi, tipici del luogo, visitare gli orti e le vie del borgo e partecipare a numerose iniziative.
La partecipazione alle giornate-evento è gratuita.


© 2003-2018 P.IVA 01058350073