A+ A A-

In biblioteca con Antonella Cilento per parlare di scrittura creativa e scuola

  • Scritto da Elena Meynet

Antonella Cilento è una scrittrice che ha fatto dell'insegnare la scrittura creativa una vera missione, anche attraverso la sua scuola "Linea scritta".

Autrice del saggio Asino chi legge (Guanda), è ad Aosta venerdì 28 ottobre, alle 16,30, nella sala conferenze della Biblioteca regionale, dove terrà una conferenza sul tema "Scuola, insegnamento delle materie umanistiche e lingua" nell'ambito di "Il piacere di leggere, il piacere di scrivere", iniziativa di diffusione della lettura tra i giovani, promossa dall’assessorato regionale dell’istruzione e cultura e organizzata annualmente dalla direzione archivi e biblioteche in collaborazione con la sovraintendenza agli studi e l’associazione "Scrivere con gioia".
Nella mattinata dello stesso venerdì 28 ottobre, dalle ore 9.00 alle ore 13.00, si svolgeranno alcuni incontri con scrittori per ragazzi riservati agli allievi delle scuole secondarie di primo grado e del biennio delle scuole secondarie di secondo grado della Regione, in quattro sedi diverse: la sala conferenze della Biblioteca regionale di Aosta, l’auditorium comunale di Morgex, l’auditorium dell’Istituzione scolastica Luigi Barone, sede di Brusson, e la sala conferenze della biblioteca di Viale Europa. Per l’anno in corso, gli scrittori scelti, indicati congiuntamente dalla Direzione archivi e biblioteche e dall’associazione Scrivere con gioia, sono Francesco D’Adamo, Guido Quarzo, Paola Zannoner e Claudio Comini.
«È importante - ha dichiarato l’Assessore all’istruzione e cultura Laurent Viérin - che i ragazzi possano avere un contatto diretto con chi scrive per loro: questi incontri, nei quali gli scrittori spiegano le motivazioni della passione che li spinge a creare, stimolano nelle giovani generazioni la curiosità nei confronti della produzione letteraria e accrescono la voglia di leggere».


@il_trillo

per scrivere a iltrillo.eu invia una mail a info@iltrillo.eu o contattaci sui nostri profili "Twitter""Facebook".