A+ A A-

Eleonora Bagarotti: tutti i testi degli Who tradotti e commentati in un solo volume.

  • Scritto da Enrico Zoi

Eleonora Bagarotti riunisce in The Who. Pure and Easy una vera e propria summa enciclopedica sulla band londinese. «Attraverso i commenti ai testi degli Who - spiega l'autrice - in questo libro ho cercato di spiegare, soprattutto grazie alle dichiarazioni inedite concesse da Pete Townshend, la storia drammatica e appassionata di questa band inglese, che in Italia non ha mai goduto della giusta considerazione da parte del grande pubblico.

Grazie ad Arcana, e in particolare all'editor Chiara Veltri che ha creduto nel progetto, è stato possibile pubblicare un volume esaustivo sugli Who. E nell'ultima parte del libro c'è anche l'analisi della produzione più significativa del Townshend solista».

Qual era la tecnica di scrittura degli Who, sempre che ci fosse?
L'autore degli Who è uno solo, Pete, a parte qualche canzone di John Entwistle, per lo più dal tono ironico e noir. La sua scrittura è spesso il frutto di un'introspezione, anche indiretta, sempre caratterizzata da una spiazzante onestà. Townshend è un uomo coltissimo, che ha ascoltato con attenzione non solo gli altri musicisti della sua epoca ma classici e operisti come Bach, Britten, Wagner. Per quanto riguarda i testi, le sue frequentazioni con scrittori e poeti, così come la sua passione per letteratura e arte, hanno senz'altro avuto un peso nella sua ricchezza espressiva.

Il loro testo più bello?
Rispondere è impossibile. Ci sono testi più significativi da un punto di vista politico come Won't Get Fooled Again, che secondo Pete è tale in quanto anti-politica, e personale come Behind Blue Eyes. Difficilmente le canzoni degli Who hanno testi banali: Pictures of Lily è la prima canzone a parlare di masturbazione, Substitutes è un testo moderno, originalissimo. Mentre i Beatles e gli Stones, pur nella loro immensa bravura, cantavano ancora di amore e di relazioni, gli Who se ne uscivano con My Generation!

Quanto sono stati importanti gli Who nella storia del rock e delle sue parole?
Moltissimo, anche se in Italia si conoscono meno. La ragione sta in parte nel fatto che sono venuti pochissime volte a suonare dal vivo qui, non coltivando abbastanza il pubblico, e dall'altra parte nel fatto che la maggior parte del pubblico italiano generalista non era 'preparato' a comprendere i ricchi progetti di Townshend & Soci. Spero che il mio libro contribuisca a colmare, almeno in parte, questa lacuna.

Un fan degli Who che si trova tra le mani il tuo volume non può non emozionarsi, è come un testo sacro: quanto hai amato gli Who e quanto amore hai profuso in questo libro?
Anche se sono giornalista professionista e mi capita di scrivere su tanti argomenti, è indubbio che gli Who siano stati l'amore della mia vita, sin da ragazzina. Quindi ci ho messo un bel pezzo di cuore, cercando però di produrre un'opera onesta e non 'di parte', nel rispetto dei lettori.

Secondo te, per dirla con Liga, in cielo passano gli Who? I fan credenti sono molto interessati all'argomento.
A me interessa il fatto che siano passati in terra e di avere fatto in tempo ad incrociarli sulla mia strada!

Il tuo prossimo libro o progetto?
Sulla scia di un saggio dedicato a Tommy per la No Reply e di un contatto diretto avuto con il regista del film omonimo, Ken Russell, sto organizzando qui una retrospettiva a lui dedicata. Speriamo che le condizioni di salute gli permettano di venire, come promesso. Non ho ancora le date ma sarà nella prima parte del 2012. Poi c'è un romanzo ironico che ho già scritto, e spero esca, e l'idea per un altro romanzo. Infine, con il batterista e scrittore Antonio Tony Face Bacciocchi sto ultimando la prima biografia italiana dell'ex beatle Ringo Starr.

Eleonora Bagarotti ha studiato filosofia, psicologia, arpa e composizione. Ha collaborato come reporter dall'Inghilterra e dagli Stati Uniti con varie riviste, tra cui Art News di New York. È giornalista del quotidiano Libertà di Piacenza, per il quale si occupa di cultura e spettacoli, e tiene una rubrica dedicata ai libri e alla musica su Telelibertà. Ha pubblicato i volumi L'eredità del sogno, Magic Bus, Le canzoni di Tom Waits, Luciano Ligabue ed Elvis Costello.

4 novembre 2011, ore 18
Libreria Melbook, Via de' Cerretani 16r
FIRENZE

Eleonora Bagarotti presenta il volume The Who. Pure and Easy.

Testi commentati, Arcana Edizioni, agosto 2011, pp. 533.

@il_trillo

per scrivere a iltrillo.eu invia una mail a info@iltrillo.eu o contattaci sui nostri profili "Twitter""Facebook".