A+ A A-

[r] L'ultimo harem, di Angelo Savelli

  • Scritto da Enrico Zoi

Dieci anni di Ultimo harem, spettacolo cult scritto e diretto da Angelo Savelli e diventato, dalla prima rappresentazione dell'11 gennaio 2005, un autentico fenomeno teatrale (senza contare il 2014: 167 repliche e 22mila spettatori!), un vero e proprio must di Pupi e Fresedde-Teatro di Rifredi Firenze-Teatro Stabile di Innovazione. E il decennale richiede un'adeguata celebrazione: da qui il bel libro curato dallo stesso Savelli per le edizioni Titivillus, che, oltre al testo del regista, illustrato da una selezione delle più belle fotografie dello spettacolo, comprende ricordi e testimonianze dei protagonisti dell'avventura, produttori, attori (Serra Yilmaz, Valentina Chico e Riccardo Naldini) e tecnici, oltre a un mosaico di impressioni dei critici.
Il volume, che si apre con un intervento di Lemi Bilgin, Direttore Generale dei Teatri di Stato di Turchia, dal significativo titolo Il teatro unisce i popoli, prosegue con le parole di Savelli che introducono il lettore vergine e riportano lo spettatore affezionato dello spettacolo a quella sera di Istanbul del 1909 in cui nacque la Turchia di oggi, agli interni del Palazzo Reale e all'ultimo harem ricostruito mirabilmente in scena, alle fantastiche storie del mondo orientale di Sherazade (ma non solo) e della 'donna con le ali' e poi al Paese contemporaneo, con le sue contraddizioni e i problemi di ogni civiltà moderna, focalizzati grazie ai racconti novecenteschi di Nazli Eray, inediti in Italia, e i saggi di Ayse Saracgil e Fatema Mernissi. Segue il testo completo dello spettacolo.
Quindi, sorta di continuum temporale che esce dalle pagine e si invola negli spazi noti ed ignoti della fantasia e della memoria, lo splendido film delle fotografie di Paolo Lamuraglia, che restituiscono agli occhi colori, sguardi, sorrisi, movimenti, profumi, contrasti, misteri, paesaggi, emozioni, destini, immagini, musiche e suoni di uno spettacolo che è innanzi tutto un'esperienza.
Un'esperienza per gli spettatori, ma anche – come testimonia la sequenza finale di scritti - per il Direttore Artistico Giancarlo Mordini, per il Direttore Organizzativo Francesco De Biasi, dei tre interpreti attuali, di Giulia Innocenti che sostituì la Chico nel 2009 e degli altri indispensabili collaboratori artistici Mirco Rocchi e Roberto Cafaggini. Piccola antologia critica in chiusura.
Un viaggio nel tempo e nel fato lo spettacolo, un itinerario dentro questo viaggio il libro, un prodotto editoriale che si manifesta come un doppio binario composto da rotaie non parallele, un arcobaleno di simboli e di immagini, un florilegio di linguaggi, seduzioni e situazioni. Da leggere, sfogliare, gustare e poi chiudere gli occhi.

L'ultimo harem
2014, Titivillus
18 euro


@il_trillo

per scrivere a iltrillo.eu invia una mail a info@iltrillo.eu o contattaci sui nostri profili "Twitter""Facebook".