A+ A A-

Apriti cielo di e con Ficarra e Picone: la comicità è più eventuale che attuale

  • Scritto da Enrico Zoi
Ficarra e PiconeApriti cielo, lo spettacolo con cui il duo comico siciliano Ficarra e Picone è in tour in queste settimane, è un successo che naviga per i palcoscenici italiani tra risate ed applausi.
Figli di un percorso artistico fatto di Zelig, di Striscia la notizia, di una ricca filmografia (con un nuovo capitolo cinematografico in fase di scrittura), di tanti spettacoli e soprattutto di una consuetudine umana e professionale che nasce forse nell'utero delle rispettive madri, i due attori palermitani portano in scena questo lungo bagaglio, corposo ma non pesante, ed una comicità che, tra nonsense, mimica, improvvisazione, ginnastica, (auto)ironia e fisicità, coglie l'obiettivo di catturare l'attenzione ed il gradimento del pubblico. Apriti cielo è diviso in stanze di vita quotidiana, organizzate secondo paradossi e gusto dell'assurdo. «Un cadavere tra i piedi di due improbabili tecnici della tv è solo una sfortunata coincidenza - si chiedono i due - o c'è un oscuro manovratore? Le leve del potere attuale sono in mano a 'menti raffinatissime' disposte a tutto o a uomini normali con i loro limiti? Il fanatismo religioso apre le porte del paradiso o dà vita a situazioni dai risvolti assurdi e perciò divertenti?»
Nell'apprezzamento divertito di una coppia che funziona alla grande sul piccolo come sul grande schermo, ma principalmente a teatro, la tanto annunciata attualità in Apriti cielo non c'è, o, meglio, c'è, ma non è diretta, non fa quasi mai nomi e cognomi, non prende di petto temi, personaggi e situazioni, piuttosto li coglie o li raccoglie come fenomeni della vita, interpretandoli con un semplice universalismo comprensibile da tutti. Non ci sono significati secondi, ma una comica rappresentazione di eventi quali l'amicizia, l'opportunismo, la tenerezza, l'amore, il tradimento, la sorpresa, la morte, l'aldilà.
Tuttavia, non manca un quasi impercettibile sottofondo di sottile angoscia, che si manifesta nel nervosismo simpatico e scoppiettante della recitazione e nei cambi repentini di sguardo ed espressione, che sembra possano sempre portarci fuori dalla retta via, dall'itinerario sicuro, dalla strada segnata dal copione.
In definitiva, nel cielo aperto alle risate di Ficarra e Picone, c'è più eventualità che attualità.
Se poi mettiamo via la vanga, non ci affatichiamo a scavare e camminiamo in superficie sulle acque e sulle terre del loro (buon)umore, insieme al pubblico compiaciuto portiamo a casa una serata di puro divertimento, garantita da due eccellenti ed affiatati professionisti.
 
dal 28 ottobre al 1 novembre 2015, ore 21 (domenica ore 16.45)
Teatro Puccini, piazza Puccini
FIRENZE

Ficarra & Picone: Apriti cielo

@il_trillo

per scrivere a iltrillodeldiavolo.it invia una mail a info@iltrillodeldiavolo.it o contattaci sui nostri profili "Twitter""Facebook".