A+ A A-

iltrillodeldiavolo?

iltrillodeldiavolo.it

Il celebre violinista Giuseppe Tartini (1692-1770) raccontava di un sogno che, stranamente in tema con i racconti successivi di Johann Wolfgang von Goethe, Honoré de Balzac ed Ernst Theodor Amadeus Hoffman, lo coinvolgeva in un patto con il diavolo in cambio della realizzazione di qualsiasi desiderio.
Leggenda o invenzione, Tartini gli chiese di dimostrare se sapesse suonare il violino: venne accontentato, ma al risveglio faticò a riprodurre la musica meravigliosa udita in sogno. Il risultato fu la celebre sonata "Il trillo del diavolo", spesso presentata in concerto da un altro grande: Niccolò Paganini.

Ai nostri tempi, troviamo un personaggio dei fumetti cimentarsi con la sonata: si tratta di Dylan Dog, che si diverte a suonarla con il clarinetto. Non sfugge a questo fascino onirico nemmeno uno scrittore come Carlo Lucarelli, che del "Trillo del diavolo" ha fatto il titolo di un suo romanzo.

Tocca ora a iltrillodeldiavolo.it proseguire nell'incessante ricerca delle bellezze che si esprimono attraverso l'arte, prima fra tutte la musica classica, e in generale attorno a noi. Un'attenta selezione ci porterà nelle platee più interessanti, con un orecchio all'esibizione e uno ai commenti del pubblico.
Il punto di partenza è la Valle d'Aosta: perché, ci si chiederà, proprio la regione più piccola d'Italia? Paradossalmente, qui passano gli artisti più improbabili e famosi, attirati forse dall'accoglienza turistica calorosa e dalla bellezza delle montagne. Nella tranquillità valdostana, quattro chiacchiere non si negano (quasi) a nessuno, no? Guardiamo, però, anche a piazze più prestigiose, in Italia o nelle vicine Francia e Svizzera, dove collaboratori fidati stanno con occhi ed orecchie ben aperti a captare quanto di interessante possa accadere.
Al pari di professori d'orchestra o di coristi provetti, la redazione di iltrillodeldiavolo.it è diretta da Elena Meynet, giornalista e musicista, filosofa e poetessa quanto basta, ma soprattutto pronta a mettersi in gioco pur di saperne di più. Il motto è avere senso critico e riportare opinioni e recensioni firmate, contro la mala-copiatura che, soprattutto on line, sembra divenuta la prassi.
E sarà anche il vostro motto, quando vorrete partecipare a questa eterna ricerca del bello!

(dalla presentazione ufficiale del sito, scritta il 30 gennaio 2004)

@il_trillo

per scrivere a iltrillodeldiavolo.it invia una mail a info@iltrillodeldiavolo.it o contattaci sui nostri profili "Twitter""Facebook".