A+ A A-

Grieg, Ravel e Beethoven per Alexandre Tharaud a Santa Cecilia (Roma)

  • Scritto da Il Trillo
Rivelatosi presto per le scelte inconsuete del suo repertorio e per l'originalità delle proposte concertistiche e discografiche Alexandre Tharaud – parigino, classe 1968, antivirtuoso ma a suo modo un divo - è oggi un pianista di riferimento per il repertorio francese e per quello barocco. Sono state entusiasticamente recensite le sue esecuzioni di Rameau, Couperin, Scarlatti e Bach, ma sono altrettanto apprezzate quelle dedicate alle musiche di Satie, Ravel e Debussy. Il programma che presenta nella Stagione di Musica da Camera dell’Accademia di Santa Cecilia (Sala Sinopoli - Venerdì 4 dicembre ore 20,30) poggia su due scelte precise: da una parte il prediletto Ravel (Sonatine e Miroirs) con le sue squisitezze timbriche e la sua eleganza, a cui si aggiungono le pitture ad acquarello costituite da alcuni Pezzi Lirici di Grieg e dall'altra il pianismo affermativo, concreto e strutturato della Sonata "Appassionata" di Beethoven.
 
4 dicembre 2015, ore 20,30
Stagione di Musica da Camera
Auditorium Parco della Musica, Sala Sinopoli
ROMA

Alexandre Tharaud, pianoforte
Il programma:
Ravel: Sonatine - Miroirs
Grieg: Pezzi lirici - Arietta, Canto nazionale, Valse, Mèlodie, Son de cloches, Jour de noces a Troldhaugen
Beethoven: Sonata op. 57 "Appassionata"

Informazioni: tel. 06.8082058

@il_trillo

per scrivere a iltrillodeldiavolo.it invia una mail a info@iltrillodeldiavolo.it o contattaci sui nostri profili "Twitter""Facebook".