A+ A A-

Al Teatro Verdi di Pisa, 'Il Lago dei Cigni' ovvero 'Il Canto', di Fabrizio Monteverde

  • Scritto da Marisa Gheller
'Il lago dei cigni' (foto di Matteo Carratone)Fabrizio Monteverde mette in scena la reinterpretazione, per il balletto di Roma, de “Il Lago dei Cigni, "Il Lago dei Cigni ovvero il Canto”, un percorso di illusioni e memoria. Il coreografo italiano si pone in modo diverso di fronte al capolavoro del balletto classico, mettendolo in relazione all'atto unico di Čechov, Il canto del cigno, in cui un attore, ormai vecchio e malato, ripercorre in modo struggente i mille ruoli di una lunga carriera. Un gruppo di anziani danzatori prova una messa in scena del Lago dei cigni come percorso memoriale d’arte e di vita, che li illude di vincere la battaglia contro gli anni con la sola cosa che possono, e forse sanno, fare. Gli interpreti ripercorrono la trama di un Lago senza fine, reiterandovi gesti e legami nella speranza di sopravvivere al finale straziante di una replica interminabile. Condannata ad una perenne metamorfosi, donna a metà tra il bene e il male, Odette/Odile sarà cigno e principessa, amante fedele e rivale beffarda. Cercherà se stessa in un viaggio tormentato d'amore, tradimento, prigionia e liberazione; in un teatro in cui tutto ha inizio e nulla ha mai fine. Crudele e grottesco jeu de massacre, dove si mescolano teatro, immagine e, ovviamente, danza, questo lago è reinventato da Monteverde, autore di uno stile personale. Il risultato è una versione moderna per l'introspezione del testo e dei personaggi, attraverso un’invenzione coreografica né celebrativa né accademica, interpretata dai danzatori del Balletto di Roma, attivo dal 1960. .
Presentato da Luciano Carratoni, con i costumi firmati da Santi Rinciari, le luci da 
Emanuele De Maria, allestimento scenico
a cura dello stesso coreografo, questo lago è interpretato da Placido Amante, Marcos Becerra, Michele Cascarano, Mirko De Campi, Roberta De Simone, Monika Lepisto, Anna Manes, Tayma Baldò Niane, Luca Pannacci, Azzurra Schena, Raffaele Scicchitano, Sophie Tonello, Claudia Vecchi, Stefano Zumpano. 
 
12 marzo 2015, ore 21
Teatro Verdi 
PISA

Il Lago dei Cigni ovvero il Canto.
di Fabrizio Monteverde

Biglietti: da 5,50 a 20 euro

@il_trillo

per scrivere a iltrillodeldiavolo.it invia una mail a info@iltrillodeldiavolo.it o contattaci sui nostri profili "Twitter""Facebook".