A+ A A-

Il Don Pasquale a Padova per la regia di Giulio Ciabatti, dirige Giampaolo Maria Bisanti

  • Scritto da Enrico Zoi

Anteprima estiva della Stagione Lirica 2012, arriva a Padova "Lirica sotto le stelle", nei giardini e nelle piazze. Va in scena un coloratissimo Don Pasquale, dramma buffo in tre atti, composto da Gaetano Donizetti su libretto di Giovanni Ruffini.

Il Don Pasquale, ambientato a Roma agli inizi del XIX secolo, si sposa perfettamente con la scenografia naturale che ospiterà l’evento: il Teatro-Giardino di Palazzo Zuckermann di Padova, uno dei simboli della nuova città borghese sorta tra la fine dell’Ottocento e l'inizio del Novecento. La maifestazione è organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova, in coproduzione con Bassano Opera Festival.
L’Opera lirica a Padova vedrà, per la prima volta, la partecipazione dell’Orchestra di Padova e del Veneto, diretta per l’occasione da Giampaolo Maria Bisanti, vincitore di numerosi Concorsi Internazionali, tra cui spicca il prestigioso Concorso Internazionale "Dimitri Mitropoulos" di Atene. Alla compagine orchestrale si affiancherà il coro "Città di Padova", diretto dal M.° Dino Zambello.
«Ricordo che ci si portava da casa le sedie per assistere al teatro o al cinema sottocasa, e la vivacità che precedeva l’incontro con quei personaggi strani che recitano, suonano, cantano e ti parlano di avventure bizzarre, sogni, illusioni… Pochi oggetti che si trasformano nelle mani dei commedianti, un muro a fare da schermo, una luna di carta, luci e ombre e la sera che intiepidisce prima di spegnersi nella notte». Queste le suggestioni che cercherà di ricreare il regista Giulio Ciabatti, «da sempre impegnato a spingersi oltre i confini della rappresentazione per giungere a sfiorare quello spazio in cui appare qualcosa di indicibile, la traccia inafferrabile di un destino già realizzato, preferendo alla soluzione catartica l'interrogazione silenziosa».
Protagonista un cast giovane di altissimo livello: al centro il maturo celibatario Pasquale da Corneto interpretato dal baritono veneto Elia Fabbian, che si esibisce sui palcoscenici di importanti teatri in Italia e all’estero; nel ruolo di Ernesto, nipote di Don Pasquale, il giovanissimo tenore Alessandro Scotto Di Luzio, vincitore della sezione tenori dello spettacolo televisivo di RAI 1 "Domenica In" condotta da Pippo Baudo. Vestirà i panni di Norina il soprano canadese Teresa Sedlmair, la più giovane cantante dell’Opera Studio Internazionale per l’Opernhaus di Zurigo, che a soli ventiquattro anni ha già vinto importanti concorsi internazionali tra cui il Concorso di Canto intitolato a Renata Tebaldi. L’intraprendente e brillante Dottor Malatesta sarà il baritono Gabriele Nani, già apprezzato dal pubblico padovano e avviato ad una brillante carriera. Completa il cast nel ruolo del notaro, il baritono Christian Starinieri, definito dalla critica un "raffinato liederista", unico italiano selezionato per un master al Teatro Argentina di Roma sul Don Giovanni di Mozart con la direzione di Claudio Abbado e la regia di Peter Brook.


29 e 31 luglio 2012, ore 21
Teatro-Giardino di Palazzo Zuckermann
PADOVA

Gaetano Donizetti: Don Pasquale

Biglietto: 20 euro, prevendite in Galleria Cavour (piazza Cavour) e la sera dello spettacolo a Palazzo Zuckermann
Informazioni: tel 049.8205611, cell. 388 3085379
In caso di maltempo le recite si terranno all’Auditorium "C. Pollini" in via Carlo Cassan 17.


@il_trillo

per scrivere a iltrillodeldiavolo.it invia una mail a info@iltrillodeldiavolo.it o contattaci sui nostri profili "Twitter""Facebook".