Logo

Enrico VIII, re d’Inghilterra da mezzo millennio

Abbazia di Westminster, 24 giugno 1509. Enrico VIII viene incoronato re d'Inghilterra.

Secondo monarca della dinastia dei Tudor, è universalmente noto per la sua spregiudicata ferocia e per le sei mogli, Caterina d'Aragona, Anna Bolena, Jane Seymour, Anna di Clèves, Catherine Howard, Catherine Parr. Sei matrimoni finiti in quest'ordine: divorziata, decapitata, morta, divorziata, decapitata, superstite. Nel 1547 muore anche il re.

Figlio di Enrico VII e di Elisabetta di York, anche ottimo musicista, Enrico VIII ha affascinato cinema e televisione. È storia recente il successo della fiction tv dove il sovrano ha il volto di Jonathan Rhys Meyers, “The Tudors” (2007), ma sono oltre cinquanta i film e le serie televisive che prendono spunto da lui o da qualcuna delle sue malcapitate consorti.
A rompere il ghiaccio dovrebbe essere un cortometraggio del 1911, “Henry VIII”, diretto dal produttore e regista londinese William G.B. Barker, in cui il sovrano ha il volto di Arthur Bourchier.
Del 1933 è l'Enrico VIII di Charles Laughton, Oscar per “Le sei mogli di Enrico VIII” di Alexander Korda. Un'interpretazione che ha fatto storia per la bravura e la somiglianza all'originale del grande attore britannico. Laughton rivestirà i panni del monarca nel 1953, in “La regina vergine”, di George Sidney.
Un altro grande Enrico VIII arriva dal Galles: è Richard Burton. Siamo nel 1969 e il film è “Anna dei mille giorni”, di Charles Jarrott. Oscar per i costumi.
Nel 1977 tocca al born in the Usa Charlton Heston, nel “Principe e il Povero” di Richard Fleischer, impersonare il decapitatore di Tommaso Moro. Citiamo un altro “Principe e il Povero”, la versione televisiva del classico di Mark Twain dove Enrico VIII è l'inglese Alan Bates. Dirige Giles Foster nel 2000.
Chiude provvisoriamente il cerchio Eric “Hulk” Bana nel film di Justin Chadwick del 2008 “L'altra donna del re”. Al suo fianco due star dei nostri tempi, Scarlett Johansson (Maria Bolena) e Natalie Portman (Anna Bolena).
Qualche curiosità? Quando il 29 giugno 1613 si incendia il Globe Theatre si sta rappresentando l'”Enrico VIII” di Shakespeare. Nel 2002 il terribile monarca si piazza al quarantesimo posto in un sondaggio promosso dalla Bbc sui cento britannici più grandi. E anche Homer Simpson si cimenta nel personaggio di Enrico VIII in un episodio del 2004 della popolare serie di cartoon!
Per saperne di più, tra cinema e storia .
© 2003-2018 P.IVA 01058350073