Logo

Albertazzi porta Shakespeare al Sistina

Giorgio Albertazzi, protagonista assoluto al Teatro Sistina: al ritmo inconfondibile di Duke Ellington - tra assoli e gags - dara' vita da martedi' 6 ottobre ai protagonisti shakespeariani, dal problematico Amleto al tormentato Otello, dall'abile Marcantonio al dolce e disperato Romeo. Il tutto coadiuvato da un'orchestra di solisti jazz, da un'impareggiabile cantante come Amii Stewart (che interpreta anche vari personaggi, da Cleopatra a Lady Machbeth), e da una eccezionale Serena Autieri che canta e recita di volta in volta nei panni di Giulietta e di Ofelia.

Tutto questo e' "Shakespeare in jazz". Ad accompagnare Albertazzi in veste di attore, autore e regista, la Autieri e la Stewart saranno Andy Gravish ( tromba) Tony Cattano ( trombone) Paolo Farinelli (sax alto, flauto) Maurizio Giammarco (sax tenore) Pietro Ciancaglini (contrabbasso) Andrea Nunzi (batteria) Marco di Gennaro (pianoforte) Margherita Ramella (il paggio). Gli arrangiamenti da Duke Ellington sono di Marco di Gennaro. Anni fa, durante una tournee in Canada con i suoi Cats, Duke Ellington scopre Shakespeare. Quello che colpisce uno dei piu' grandi inventori di jazz e' il fatto che, nei drammi shakespeariani tra morti e assassini, vincitori e vinti, amanti e amati, su tutto aleggia uno spirito di grande leggerezza ed energia. In scena con Shakespeare, e' vero, si muore, ma ci si rialza subito, piu' vivi di prima. Duke e i suoi solisti sono li', ogni sera, ad applaudire e giocare. Nascono cosi' 9 suites - Such sweet thunder - di grande bellezza che testimoniano l'incontro tra l'albero del jazz (tanti rami, uno diverso dall'altro) e l'albero di Shakespeare (tanti rami, uno diverso dall'altro). Anzi secondo Duke l'albero e' uno solo, come dire che il Bardo - fosse vivo - sarebbe un fan del jazz. Nascono cosi' Amleto, Otello, Cleopatra, Romeo e Giulietta, e tutti gli altri. E ora vanno in scena. Giorgio Albertazzi, Serena Autieri, Amii Stewart e un'orchestra di grandi solisti: improvvisazione, gioco, dramma e commedia in un viaggio dentro Shakespeare al ritmo di Duke Ellington.
[fonte AGI]

© 2003-2018 P.IVA 01058350073