A+ A A-

Manfredini: Tre studi per una crocifissione

  • Scritto da Elena Meynet
4 novembre 2009, ore 21
Saison Culturelle 2009-2010
Teatro Giacosa
AOSTA

Tre studi per una crocifissione

Tre personaggi, tre monologhi di Danio Manfredini tendono un filo dal teatro all'opera del pittore inglese Francis Bacon che dà titolo alla pièce: "Tre studi per una crocifissione". Manfrediti dà corpo alla pittura con la presenza e il movimento, attraverso figure drammatiche e contemporanee. I tre personaggi sono ai margini della società, diversi, sconfitti, pieni di un'angoscia che non viene lasciata a se stessa, come in Bacon, ma diventa un’urgente richiesta d’affetto, sublimata nella speranza di un contatto umano. «Lontano dal voler riprodurre l’opera pittorica di Bacon - spiega Manfredini -, mi sono proposto di inventare tre soggetti teatrali che ritraggono la condizione drammatica di tre personaggi del mio tempo».
Il primo monologo ha per protagonista un malato mentale che, aggirandosi tra delle sedie vuote di un ospedale psichiatrico, dà voce con beffarda leggerezza e, a tratti, con tenerezza, ai fantasmi della sua psiche. Il secondo studio è invece ispirato ad un personaggio di "Un anno con tredici lune" di Rainer Werner Fassbinder, il transessuale Elvira che, nel momento immediatamente precedente al suo suicidio, traccia il bilancio del fallimento della sua patetica storia d’amore, un’impossibile passione senza futuro. Infine, introdotto da una sorta di leggero tip tap al suono di Bach, il terzo soggetto riprende brani del monologo di Bernard-Marie Koltès, La notte poco prima della foresta: si tratta di un extracomunitario alle prese con la desolante solitudine di una metropoli europea, durante una notte di pioggia.

Il percorso di formazione di autore-attore di Danio Manfredini risale agli anni ‘70; la sua strada è caratterizzata dal rigore nella ricerca teatrale condotta, fuori da ogni percorso codificato, apparentemente anarchico, ma basato su una ferrea disciplina etica ed espressiva. Due volte vincitore del Premio Ubu per i suoi spettacoli Danio è una delle grandi figure del teatro contemporaneo italiano.

Biglietti: da 11 a 15 euro.
Informazioni al numero verde 800.141.151

@il_trillo

per scrivere a iltrillo.eu invia una mail a info@iltrillo.eu o contattaci sui nostri profili "Twitter""Facebook".