A+ A A-

Dopo il furto alla Città del Teatro (PI), Fattoria Vittadini conferma lo spettacolo Unraveled Heroes

  • Scritto da Il Trillo
Unraveled Heroes, di Fattoria Vittadini, è una ricerca che esplora l’apertura tra realtà e finzione, sfumando e ridefinendo i confini tra la vita e lo spettacolo. Il lavoro osserva il costante cambiamento e la continua espansione della percezione umana, giocando con stati improvvisati, azioni e situazioni. Caratteri presi in prestito e miti inventati diventano un terreno di gioco per l’interazione. Lavorando come sette uniche “voci”, il gruppo formula una comunità con scopi e facce variabili. «Unraveled Heroes è un viaggio reale e fantastico allo stesso tempo - spiega la compagnia - La performance parla dei nostri sogni e delle nostre paure che permettono di restare a galla sulla superficie ed affrontare i nostri più radicati bisogni».
Fattoria Vittadini nasce a Milano nel 2009 dalla volontà degli undici allievi dell’allora Atelier di Teatro-Danza della Scuola Paolo Grassi di rimanere uniti e continuare a farsi strada insieme nel campo delle arti performative. Fattoria Vittadini ha avuto l’opportunità di intrecciare il proprio percorso con importanti coreografi e registi tra i quali Lucinda Childs, Yasmeen Godder, Ariella Vidach, Virgilio Sieni, Alessandro Certini, Emanuela Tagliavia, Jean Claude Penchenat, Maria Consagra, Giulio D’Anna, Arturo Cirillo, Benedetto Sicca, Nikos Lagousakos, Juliette Deschamps, Matanicola e Maya Matilde Carroll.
La compagnia è stata gravemente danneggiata da un furto all'interno della struttura che la ospita: «La Città del Teatro in questi ultimi giorni è stata derubata di buona parte del proprio materiale tecnico - spiega la direttrice artistica Donatella Diamanti - Accanto ai danni materiali ne consegue un inevitabile danno alle attività programmate. 
La giovane Compagnia di danza milanese Fattoria Vittadini, che lunedì ha appena iniziato la sua residenza artistica nel nostro teatro, andrà avanti nel suo lavoro, per andare comunque in scena con il proprio spettacolo. Pur condannando fortemente quanto accaduto, il desiderio di mantenere La Città del Teatro aperta e fruibile vuole essere più forte dello sgomento. Chiedo a tutti coloro che seguono il nostro lavoro e credono nel nostro progetto di sostenerci come hanno fatto fin qua
».
 
 
 
 

 

@il_trillo

per scrivere a iltrillodeldiavolo.it invia una mail a info@iltrillodeldiavolo.it o contattaci sui nostri profili "Twitter""Facebook".